back to top

La Stampa

Trompe-l’œil, illusioni ottiche, giochi per la mente che invitano ad andare oltre la semplice apparenza, sono gli strumenti a disposizione dell’arte per sensibilizzare il pubblico sull’importanza del riciclo. Per farlo, a volte, basta una matita.  Nasce così l’arte pop di Federico Uribe, creativo colombiano nelle cui mani laboriose alcuni utensili comuni della vita quotidiana rivivono in maniera nuova e inaspettata. Attraverso la ricontestualizzazione di una semplice collezione di matite, l’artista crea sculture tridimensionali e antropomorfe che ingannano la percezione secondo un continuo gioco di unità e rottura.

READ FULL ARTICLE
No Comments
Leave a Reply